Alimentazione

Avvelenamento nei cani

Il cane in casa non è solo un animale domestico. Nella maggior parte dei casi, diventa un vero membro della famiglia, ogni malattia di cui viene percepita molto male. E i cani sono malati non così raramente. Una condizione dolorosa comune del cane è l'avvelenamento. Quali situazioni portano a intossicazione, come riconoscere una malattia e, soprattutto, come aiutare un animale domestico senza peggiorarne le condizioni?

Cosa può causare l'avvelenamento?

Le statistiche sono sconcertanti, ma su cento casi di intossicazione animale in 87, il proprietario stesso è il colpevole. Questo succede per vari motivi:

  • Il proprietario non fornisce una supervisione adeguata, consentendo all'animale di raccogliere rifiuti alimentari durante la deambulazione. Molto spesso, i cani rovistano tra la spazzatura in cerca di cibo a causa della fame, della malnutrizione, della mancanza di vitamine o di non aver ricevuto la formazione e l'istruzione necessarie.
  • Non è conforme alle regole e ai regolamenti per lo stoccaggio dei mangimi.
  • Nel cibo dell'animale invia i prodotti di qualità inadeguata - con un "malandato", scaduto, aspro.
  • Fornisce accesso gratuito a prodotti chimici domestici, fertilizzanti e preparati medici.
  • Fare una dieta scorretta, inclusa una grande quantità di carne nel menu del cane. Ciò porta allo sviluppo dell'intossicazione da proteine ​​animali (leggi come nutrire correttamente un animale domestico).

Tipi di avvelenamento del cane

Esistono due tipi di intossicazione, che differiscono nel modo in cui i componenti tossici penetrano nel corpo:

  1. Intossicazione alimentare: sostanze tossiche entrano nel corpo dell'animale attraverso l'esofago. Questo include mangiare cibo avariato, prodotti chimici domestici, droghe, ecc. A volte basta leccare la tossina dalla lana per avvelenamento grave.
  2. Intossicazione non alimentare - la penetrazione di tossine attraverso la pelle o il sistema respiratorio. Questo tipo di intossicazione include i morsi di insetti velenosi, serpenti, inalazione di gas nocivi, fumi.

Segni e sintomi di avvelenamento nei cani

La diarrea come segno di avvelenamento

Per fornire il primo soccorso a un animale domestico, è necessario identificare i segni di avvelenamento in modo tempestivo. I sintomi ovvi di intossicazione si osservano in media dopo 7 ore. Quando si avvelena con veleno per topi e altre sostanze tossiche simili, i segni possono essere osservati dopo 3 ore.

Con intossicazione graduale, avvelenando lentamente il corpo dell'animale, la malattia può dichiararsi dopo settimane e persino mesi.

Molto spesso, i primi all'ingestione di veleni reagiscono agli organi del tratto gastrointestinale:

  • l'ipersalivazione è osservata nell'animale domestico (saliva abbondante);
  • il cane si lecca spesso le labbra;
  • diarrea, vomito osservato;
  • il muco e le impurità sanguinanti possono essere rilevati nelle feci e nel vomito.

Anche il sistema respiratorio non si fa da parte, si possono osservare i seguenti sintomi di intossicazione:

  • respirazione rapida;
  • tosse, respiro sibilante;
  • dal naso spicca la schiuma;
  • edema polmonare (si verifica in una fase avanzata di avvelenamento).

L'ingestione di tossine porta a un disturbo del sistema cardiovascolare, i segni di malattia possono essere estremamente gravi:

  • aumento della frequenza cardiaca;
  • manifestazioni ipertensive sono state osservate (aumento della pressione sanguigna);
  • se l'intossicazione si è verificata a causa dell'uso di sedativi o di stupefacenti da parte di animali, può svilupparsi bradicardia (disturbo del ritmo sinusale).

Tali condizioni spesso portano all'arresto cardiaco in uno stato di shock e morte dell'animale.

L'intossicazione può colpire il sistema nervoso, quindi l'avvelenamento è accompagnato dalle seguenti condizioni:

  • mancanza di coordinazione - il cane barcolla quando cammina e si ferma in un posto; l'animale sta cercando di gettare indietro la testa;
  • tremori in tutto il corpo, stati convulsi, tremore può essere osservato;
  • possibile perdita di coscienza;
  • In alcuni casi, il danno al sistema nervoso centrale porta a sovreccitazione dell'animale, improvvisa aggressività, l'animale domestico può lamentarsi.

In caso di avvelenamento, può verificarsi la minzione involontaria o può verificarsi la situazione opposta - anuria, cioè senza urina. Quest'ultimo è di solito un segno di insufficienza renale.

Nelle forme gravi di intossicazione, sullo sfondo di processi metabolici disturbati, è possibile una forte diminuzione degli indici di temperatura corporea - ipotermia.

L'avvelenamento con determinate sostanze è accompagnato da condizioni specifiche. Il veleno per topi causa emorragie multiple, isoniazide - convulsioni, schiuma dalla bocca, confusione.

L'intossicazione cronica porta al prurito, alla caduta dei capelli, alla desquamazione della pelle. La pelle e le mucose possono cambiare colore. Con questi sintomi, si raccomanda di sottoporsi a diagnosi in clinica.

Pronto soccorso per intossicazione da compagnia

Soluzione salina in caso di avvelenamento

Quando l'avvelenamento è molto importante per fornire il primo soccorso, poiché il veleno comincia a influenzare un sistema del corpo dopo l'altro, ma le azioni sbagliate possono essere molto dannose. Cosa fare se l'animale è avvelenato?

Un evento importante per l'intossicazione alimentare è l'eliminazione di sostanze tossiche dal corpo. È necessario provocare il vomito in un cane, per questo puoi dare al tuo animale una soluzione tiepida di sale (1 cucchiaio da tavola per bicchiere d'acqua) o acqua ossigenata (uno a uno).

Quando l'insetto morde, viene applicato un raffreddore sul tessuto danneggiato: un pezzo di ghiaccio o un impacco. Se il veleno è sulla pelle dell'animale, è necessario lavarlo via con acqua.

In caso di intossicazione da gas o vapori, è importante portare via il cane, in una stanza con possibile aerazione o per strada. I fumi di trementina o benzina possono causare vomito e convulsioni. In questo caso, 1-2 cucchiai di olio vegetale dovrebbero essere versati nella bocca dell'animale e un lassativo dovrebbe essere somministrato in 15-20 minuti.

Autoterapia in alcuni casi

È possibile curare un cane da solo in caso di avvelenamento solo in alcune situazioni. Per fare questo, è necessario conoscere la causa esatta dell'intossicazione e avere alcune competenze mediche:

  • Avvelenamento da isoniazide Se il cane è stato avvelenato da questo farmaco anti-TB, allora i primi segni compaiono già durante la prima mezz'ora. A coordinazione pet è rotto, le convulsioni sono osservate. In questo caso, le iniezioni endovenose di soluzione di piridossina all'1% (da 30 a 50 ml, a seconda della categoria di peso dell'animale) sono efficaci. Se non è possibile iniettare un medicinale in una vena, puoi mettere un colpo nel muscolo.
  • Avvelenamento con veleno per topi. Il principale segno di intossicazione con questa tossina è la comparsa di sangue non coagulato, sanguinamento nasale e orale nel vomito. Al primo segno è importante inserire la vitamina K per via intramuscolare. Aiuta ad eliminare la coagulazione del sangue.
  • Acido nel tratto gastrointestinale. Quando gli acidi entrano nello stomaco, è indesiderabile indurre il vomito. Immediatamente è necessario risciacquare la bocca, il naso, la lingua con acqua semplice. In questo caso, devi dare al tuo animale domestico preparazioni assorbenti e lavare lo stomaco.
  • Avvelenamento da arsenico Dopo il primo soccorso, il trattamento include l'assunzione della miscela da una soluzione di ossido di magnesio e ossido di ferro solfato. Ogni quarto d'ora viene somministrato a un animale domestico 50 ml di liquido. 3-4 ricevimenti sono sufficienti.

In caso di intossicazione, l'animale può essere dato:

  • semi di lino in forma bollita;
  • pasta d'amido;
  • albume crudo diluito con acqua.

Come lassativi, l'uso di oli vegetali, sale di Glauber o di Karlovy Vary è accettabile.

Trattamento di avvelenamento in clinica

Naturalmente, la cattiva salute dell'animale è una ragione importante per visitare la clinica veterinaria. Qui, specialisti esperti esamineranno l'animale malato. Fai una serie di test per identificare il tipo di tossina e valutare le condizioni del cane. Solo dopo viene prescritto un trattamento adeguato, incluse varie attività:

  • lavanda gastrica;
  • clisteri di pulizia dell'intestino;
  • somministrare un antidoto idoneo;
  • l'uso di farmaci diuretici che promuovono la rapida eliminazione dei veleni dal corpo;
  • procedure mediche che supportano organi vitali - reni, fegato, muscolo cardiaco;
  • normalizzazione della respirazione;
  • rimozione delle convulsioni con l'aiuto di preparazioni speciali;
  • L'uso di antibiotici è importante in caso di tossicità di origine infettiva.

Dieta per animali domestici dopo avvelenamento

Dopo il trattamento terapeutico, l'animale avrà bisogno di tempo per riprendersi. Durante questo periodo, è molto importante monitorare l'alimentazione del cane, dopo aver regolato la dieta. Il menu deve contenere i seguenti prodotti:

  • ricotta;
  • uova sode;
  • fegato bollito e carne magra.

Se l'animale inizialmente rifiuta di mangiare, non dovresti insistere. In questo momento è necessario fornire al cane molta acqua fresca. Iniziare a nutrire il cane dovrebbe essere piccole porzioni, compresa la dieta di cibi e alimenti che sono ben assorbiti dal corpo.

Quando si avvia un animale domestico, vale la pena ricordare che tutta la responsabilità per la sua salute e il benessere si basa sulle spalle del proprietario. Quindi, è necessario prevenire tali casi di avvelenamento, eliminando potenziali sostanze tossiche dall'animale domestico.

Come trattare un cane con avvelenamento

Accade spesso che i nostri animali domestici non mangiano affatto quello che dovrebbero avere. Gli animali, anche se con un senso dell'olfatto eccezionale, non sempre riescono a riconoscere il veleno nel cibo. Inoltre, non dovremmo dimenticare il macellaio, che getta veleno in luoghi dove gli animali vanno a fare una passeggiata con i loro proprietari. E cosa fare in caso di avvelenamento del cane? Contatta immediatamente il veterinario! Ma se la clinica è lontana, non hai la possibilità di contattare uno specialista, quindi devi fare un'altra domanda. Cosa dare a un cane avvelenato a casa? Dovresti conoscere tutte le circostanze.

In caso di avvelenamento, il cane potrebbe non vivere per vedere il medico. Veleni particolarmente forti possono uccidere un animale entro 40 minuti. Pertanto, in questo caso, dovresti pensare in anticipo a come mantenere i medicinali in questo caso.

Cibo sospetto - misure immediate

Se noti che il tuo cane ha mangiato qualcosa per strada, ti sembra sospetto, sii vigile. Questo non è il caso in cui dovresti contare sulla fortuna. In nessun caso non dare da mangiare al cane immediatamente dopo l'avvelenamento. Ciò può aggravare in modo significativo la situazione accelerando l'assorbimento di veleno nel corpo.

Se parliamo di primo soccorso, allora devi fare diverse azioni. Segui le istruzioni passo passo.

  • In ogni caso di avvelenamento la prima cosa che devi liberare dal corpo di ulteriore esposizione a sostanze tossiche. Indurre il vomito in un animale. Questo può essere fatto in diversi modi. Un sacco di acqua (ma non con soluzione salina, in quanto ciò può portare ad un altro tipo di avvelenamento nel cane). È possibile utilizzare il perossido di idrogeno per indurre il vomito. Specificare il dosaggio con uno specialista, poiché dipende molto dalla razza del cane, dal suo peso e dalla sua età.

Alcuni proprietari possono causare il vomito meccanicamente. Hai solo bisogno di premere sulla radice della lingua. Ma attenzione! Tu stesso conosci in prima persona il potere delle mascelle del tuo animale domestico. Non usare metodi popolari (sale, mostarda, soda, ecc.).

  • Sfortunatamente, anche il vomito non è in grado di liberare completamente il corpo di un cane dall'azione di una sostanza tossica, quindi è necessario utilizzare i sorbenti. Il carbone attivo è perfetto per questo scopo. È necessario somministrare al cane un medicinale al tasso di 1 compressa per 10 kg di peso. Anche adatti e altri assorbenti applicabili all'uomo (enterosgel, smecta, polyfepam, ecc.). Tutti questi strumenti sono applicabili anche se non si è riusciti a indurre il vomito.
  • Dare all'animale un lassativo salino. Il dosaggio è specificato anche da uno specialista. Pertanto, le sostanze tossiche vengono eliminate dal corpo il più rapidamente possibile.

Dopo, devi solo guardare il cane. Il ricevimento di assorbenti è meglio ripetere dopo un po '. Se si osserva un deterioramento, ripetere l'operazione. In parallelo con la fornitura di primo soccorso, prova a contattare un veterinario.

Significa che deve essere sempre nel kit di pronto soccorso

Ci sono diversi farmaci di cui un cane ha bisogno in un modo o nell'altro. Per non correre dietro di loro in farmacia dopo che la malattia è avvenuta, tienili sempre nel kit di pronto soccorso:

  1. Iniezioni di vitamina B6. Viene anche chiamato "piridossina". Disponibile in qualsiasi farmacia.
  2. Vitamina K1. Può anche essere acquistato in farmacia. Sostituirlo può solo K3 (e quindi parzialmente). Uno speciale farmaco veterinario in Russia non è in vendita (ma è meglio controllare, i tempi cambiano).
  3. Unitiol. Questo è un grande antidoto. È piuttosto costoso, può essere usato solo con il permesso del medico.
  4. Assorbenti.
  5. Atropina. È necessario solo in casi eccezionali. Probabilmente non sarai in grado di comprarlo, e giustamente, dato che il farmaco è estremamente tossico. Può essere utilizzato solo da un tecnico qualificato.
  6. Farmaci che possono causare vomito. Sono anche abbastanza pericolosi per la salute del tuo cane se li usi in modo errato. Pertanto, il medico deve monitorare la ricezione.
  7. Lassativi.
  8. Furosemide o altri farmaci diuretici.
  9. Siringhe.

Esistono diversi tipi di avvelenamento e ciascuno di essi richiede un approccio speciale al trattamento.

isoniazide

I casi di avvelenamento sono abbastanza rari, ma ricordarli è necessario, perché nessuno è immune dall'intossicazione. Fai molta attenzione quando cammini il cane, poiché l'avvelenamento da isoniazide non è un incidente, ma un danno intenzionale. Negli anni 2003 e 2010, un gran numero di cani morì da questa tossina.

sintomatologia

Se il tuo cane è avvelenato con isoniazide, noterai diversi sintomi. Controlla attentamente lo stato del tuo animale domestico, in modo da non perdere i segnali di allarme.

  1. Sonnolenza. Apparirà in mezz'ora dopo l'avvelenamento. Ci possono anche essere coscienza confusa e reazioni disturbate.
  2. Perdita di coordinamento L'animale domestico sarà confuso nelle proprie gambe, sarà portato di lato.
  3. Vomito. Il segnale ovvio è che il cane ha mangiato qualcosa di velenoso.
  4. Schiuma dalla bocca

Se l'avvelenamento è grave, allora sono possibili le convulsioni e anche il coma. I crampi hanno le loro caratteristiche. Non sono controllati da preparazioni appropriate.

antidoto

Il miglior rimedio contro l'isoniazide sarà la vitamina B6. Deve essere somministrato per via intramuscolare. Ricorda che l'iniezione di questo farmaco è molto dolorosa. Il farmaco è innocuo, quindi puoi inserirlo anche se dubiti dell'avvelenamento del tuo animale domestico. Iniezioni regolari saranno un ottimo rimedio per le allergie. Dopo aver inserito significa, prova a consegnare un cane in una clinica veterinaria nel prossimo futuro.

In caso di effetto incompleto o di sintomi rinnovati di intossicazione, è necessario iniettare nuovamente il farmaco. Anche se il medico in seguito punta a un'altra tossina, l'introduzione di B6 non sarà superflua, poiché il cane non causerà alcun danno. In caso di avvelenamento acuto, quando si osservano le convulsioni, possono essere necessarie diverse ore dopo l'introduzione del farmaco, prima che il cane riprenda conoscenza.

Oltre a prendere la vitamina, è necessario eseguire misure di primo soccorso, che sono state descritte sopra. È inoltre necessario dissaldare il cane con una grande quantità di acqua in combinazione con l'assunzione di diuretici, in modo che la tossina possa essere rimossa dal corpo il più presto possibile.

Zookumarin o veleno per topi

Il cane può trovare questa sostanza ovunque. Tu stesso puoi avvelenare accidentalmente il tuo animale domestico nel tentativo di combattere i roditori. Può anche diventare una vittima dei flayer. Il veleno per topi può essere diverso e può influenzare il corpo del tuo animale in modi diversi. Prima di tutto, è importante determinare quale tipo di sostanza è stata introdotta nel corpo dell'animale per eseguire le azioni giuste il più rapidamente possibile.

Sostanze che peggiorano la coagulazione del sangue

I sintomi appariranno solo dopo 3-5 giorni dopo aver bevuto del veleno. Un animale che ha preso un veleno per topi muore a causa di numerose emorragie interne. Se il cane ha preso immediatamente una grande dose, allora tutto può essere fatale e molto prima. I sintomi comuni includono quanto segue:

  • sonnolenza;
  • sonno letargico;
  • tosse;
  • la debolezza;
  • pallore della mucosa;
  • vomito;
  • diarrea;
  • sangue dal naso;
  • sanguinamento dalle gengive;
  • dolori articolari.

Fortunatamente, la medicina moderna ha antidoti efficaci, quindi la risposta alla domanda su come trattare un cane in caso di avvelenamento con veleno per topi è abbastanza semplice. La vitamina K è ottima per ridurre gli effetti delle tossine.

È importante sapere! Nel solito cibo per cani, la vitamina K è già contenuta, ma la sua dose è troppo piccola per sopprimere l'azione della sostanza velenosa.

Il trattamento completo richiederà circa un mese. Il corso dovrebbe essere monitorato da un medico. In caso di avvelenamento con veleno per topi, aiutare il cane non è così difficile come in altre situazioni. Avrai tempo per arrivare alla clinica veterinaria e affidare il tuo animale domestico ai professionisti.

Vitamina B3 (D3)

Pensavamo che le vitamine siano solo benefiche per il corpo. Tuttavia, con l'ipervitaminosi, l'animale soffre anche più che con una mancanza di vitamine. E B3 (D3) è usato per preparare veleno per topi. L'accettazione di questa tossina porta all'insufficienza renale a causa dell'aumento del calcio nel sangue e del fosforo.

  • sete intensa;
  • sonno letargico;
  • la debolezza;
  • minzione frequente;
  • scarso appetito;
  • alito cattivo

L'insufficienza renale si verifica solo 2-3 giorni dopo aver consumato il veleno. Sfortunatamente, dopo l'apparizione dei primi segni di intossicazione, il corpo dell'animale subisce un forte colpo, quindi è improbabile che le sue condizioni siano le stesse. Ci vorrà un lungo corso di recupero.

La medicina moderna non ha antidoti efficaci contro un tale veleno, perché il trattamento sarà effettuato solo in un ospedale con monitoraggio costante del livello di sostanze tossiche nel sangue. Il trattamento richiede almeno 5 settimane, è necessaria un'ulteriore riabilitazione.

Potassio cianico

Ha un'azione molto spaventosa. La conseguenza del suo uso è il gonfiore del cervello. È molto simile ai farmaci che causano alterazioni della coagulazione del sangue. È facile confondere qui se non hai esperienza.

  • perdita di coordinamento;
  • la paralisi;
  • convulsioni;
  • la debolezza;
  • coscienza offuscata.

Più il cane mangia il veleno, più velocemente vedrai i sintomi. Il minimo è 2 ore. Nel caso dell'uso di piccole dosi, noterai segni di intossicazione solo dopo un giorno e mezzo.

In questo caso, non c'è neanche un antidoto, quindi dovrai cercare l'aiuto di uno specialista. I cani raramente soffrono di questo veleno (solo se qualcuno ha calcolato deliberatamente il dosaggio per un animale). Le dosi per i roditori non sono sufficienti anche a causare un disturbo digestivo nel cane.

fosfuro

Raramente incontrato. Più un cane mangia con il veleno, più l'azione è pericolosa. Pertanto, quando i sintomi di intossicazione non possono nutrire l'animale.

Aiuta il tuo cane in questo caso, i medici possono solo sintomaticamente, poiché l'antidoto non esiste. Applicare dosi di shock di assorbenti e lavanda gastrica. Il trattamento deve avvenire sotto la supervisione di uno specialista.

In altri casi di segni di intossicazione, è necessario agire in conformità con le istruzioni sul pronto soccorso e contattare urgentemente un veterinario. Guarda attentamente cosa mangia il tuo cane e prendi misure tempestive per eliminare l'intossicazione. Inoltre, non dimenticare che il miglior trattamento è la prevenzione. Se noti un oggetto sospetto che il tuo cane sta osservando con appetito, smettila di mangiarlo. Prenditi cura della salute del tuo animale e continuerà a deliziarti ogni giorno con la sua società!

Sintomi di avvelenamento nei cani, primo soccorso e metodi di trattamento

L'avvelenamento nei cani è una conseguenza del veleno nel corpo. Questo può accadere intenzionalmente (qualcuno vuole avvelenare il cane) o accidentalmente. Il pericolo per la vita del cane è l'avvelenamento acuto, che può procedere molto duramente.

I cani sono meno schizzinosi sul cibo rispetto ai gatti. Il più delle volte, mangiano tutto ciò che danno e si sforzano di mordicchiare qualsiasi oggetto venga loro incontro. Quindi, alcuni proprietari condannano un animale domestico a soffrire se:

  1. Gli danno da mangiare cibo viziato. L'affermazione che lo stomaco del cane è in grado di digerire anche le pietre è un mito che è stato a lungo sfatato. Se lasci che il tuo animale mangi, allora è il momento di buttarlo via, corri il rischio di causare intossicazione alimentare acuta.
  2. Non basta nascondere detergenti e disinfettanti, ma anche miscele per impianti di lavorazione, tinture per capelli e prodotti chimici. Particolarmente pericoloso: mezzi per lo sterminio di ratti (veleno per topi), insetti, parassiti.
  3. Dosaggio errato di farmaci, in particolare - compresse e miscele di anti-vermi.
  4. Dare l'animale domestico produttore discutibile scadente cibo cane a buon mercato scadente.
  5. Permetti al tuo animale domestico di camminare senza sorveglianza per strada o alla dacia. In campagna, il tuo ingordo può leccare verdure che sono state trattate con un agente contenente veleno. Ad esempio, una goccia di anabasina (una sostanza che si trova di solito nei pesticidi) può uccidere un animale domestico. Inoltre, in natura, un cane può essere sostenuto da piante velenose: belladonna, sbiancato, drogato. In città, un cane lasciato a se stesso di solito "prova" il contenuto del bidone della spazzatura, rode i mozziconi di sigaretta e tutto ciò che gli sembra commestibile.

Con l'emergere di attivisti che si definiscono cacciatori di cani (cacciatori di cani), anche il solito camminare di un cane in città può finire in tragedia. Queste persone crudeli hanno deciso di distruggere i cani randagi. Per ottenere la loro strada, sparpagliano esca con veleno su parchi e prati, lungo i quali passeggiano animali curiosi.

Quindi, raccolto sul bocconcino della strada può portare alla morte di un animale domestico. Ciò è già avvenuto nel parco del 50 ° anniversario di ottobre a Mosca, a seguito del quale circa 12 cani domestici sono morti per avvelenamento. Animali avvelenati morirono in una terribile agonia: i padroni di casa che non erano preparati per una situazione del genere non sapevano come aiutarli...

E non molto tempo fa a Vladivostok, il cane Boniface, conosciuto in Russia e in altri paesi del mondo per le sue imprese subacquee, è morto per avvelenamento. Anche lei era sostenuta da una sostanza velenosa per una passeggiata...

Tipi di avvelenamento nei cani

Tutto l'intossicazione canina può essere suddivisa in cibo e non cibo. Quelli non alimentari sono causati dai morsi di insetti e animali velenosi, sostanze chimiche dannose su capelli, pelle, organi respiratori e mucose.

L'intossicazione alimentare si verifica quando le tossine entrano nel sistema digestivo del cane. Questo è il problema più comune, in quanto il cane può prendere qualcosa mentre cammina. Il cane può essere avvelenato da cibo avariato, veleno per topi rimasto dalla disinfestazione, farmaci disponibili o isoniazide, che qualcuno potrebbe spargere di proposito.

Sintomi di avvelenamento nel cane

I sintomi dipendono da come l'animale è avvelenato. I sintomi più comuni sono:

  • debolezza
  • tremore,
  • profusione salivazione,
  • vomito,
  • convulsioni,
  • diarrea,
  • respirazione superficiale rapida
  • depressione o, al contrario, sovraeccitazione.

Di solito i sintomi di avvelenamento nei cani si verificano rapidamente e rapidamente aggravati.

In caso di avvelenamento da veleno per topi, la diarrea si manifesterà con il sangue, il cane avrà la febbre e le mucose impallidiranno. C'è anche tachicardia, l'animale geme.

Quando si verifica un'intossicazione da isoniazide, si verificano altri sintomi. La coscienza è confusa in un animale, può iniziare a correre a caso, mentre barcolla, perde il suo orientamento. Inoltre, c'è vomito, sonnolenza, dalla bocca appare schiuma, spesso insanguinata, c'è depressione respiratoria, convulsioni prolungate, coma.

Pronto soccorso per cani avvelenati

Cosa fare se il cane è avvelenato? Cosa dovrebbe dare? È sempre molto importante determinarne la causa. In questo caso, non puoi perdere un minuto, poiché il veleno entra rapidamente nel corpo e le condizioni del cane diventano più pesanti.

In ogni caso, il primo soccorso dovrebbe essere la rimozione del veleno dal corpo. In caso di intossicazione alimentare, è necessario indurre il vomito: con una soluzione salina (un cucchiaio di sale per tazza di acqua tiepida) o diluendo il perossido di idrogeno 1: 1.

Se il cane è stato morso da un insetto. Qualcosa di freddo dovrebbe essere applicato all'area interessata: ghiaccio o impacco. Quando un serpente morde dalla ferita, è urgente rimuovere il veleno.

Se le sostanze chimiche velenose si depositano sulla pelle del cane, devono essere lavate via con abbondante acqua. In caso di avvelenamento da vapori chimici, l'animale deve essere portato in una stanza ben ventilata o al di fuori. L'inalazione di vapore di trementina e benzina in un cane può causare convulsioni e vomito. Ha bisogno di dare un paio di cucchiai di olio vegetale, e un po 'più tardi - un lassativo.

Aiuta l'avvelenamento da cane isoniazide

  • Quando compaiono i primi sospetti, si dovrebbe indurre il vomito, ad esempio, con una soluzione salina (un cucchiaio da tavola per bicchiere d'acqua) o versare mezzo bicchiere di olio vegetale in bocca.
  • Poiché questo farmaco è ben assorbito dal carbone attivo, al cane devono essere somministrati 1-3 grammi di carbone attivo per 1 kg di peso.
  • È inoltre necessario immettere l'antidoto - piridossina (B6) (3-5 g) e somministrare Corvalol: 30 gocce in 30 kg.
  • Il cane deve essere costantemente innaffiato, puoi latte diluito con acqua. E contattare immediatamente una clinica veterinaria o chiamare un veterinario a casa.

trattamento

Come curare un cane dall'avvelenamento? Come aiutarla?

  • In caso di intossicazione alimentare dopo il vomito causato, è necessario pulire lo stomaco del cane con gli adsorbenti. Questi sono carbone attivo, albume, magnesia bruciata, caolino (argilla bianca). Puoi dare al cane un tè forte, una soluzione debole di permanganato di potassio, latte.
  • Per l'eliminazione finale delle tossine, lo stomaco viene lavato con una sonda e, se sono trascorse più di due ore dall'avvelenamento, utilizzare un clistere con acqua salata (un cucchiaino da tè per bicchiere d'acqua), ma la temperatura dell'acqua non deve superare i 30 gradi.
  • Ulteriore trattamento prescritto dal medico dopo la diagnosi. Ad esempio, in caso di avvelenamento con veleno per topi, è necessario un antidoto - vengono iniettati anche infusioni di vitamina K. Vengono prodotte infusioni di flebo: Ringer-Locke, glucosio, Trisol. Vengono usati farmaci per il cuore, diuretici, preparati di ferro.

Sintomi di avvelenamento in un cane: trattamento domiciliare, cause e segni di avvelenamento

Ogni proprietario premuroso è addolorato per problemi di salute dell'animale domestico a quattro zampe. I cani amano rosicchiare tutto ciò che è male. Pertanto, c'è il rischio che il cane possa essere avvelenato. Per non perdere il momento e il tempo di assistere l'animale in questo disturbo, è necessario sapere cosa fare in questi casi.

Avvelenando un cane

L'avvelenamento è la reazione del corpo all'ingestione di sostanze tossiche. Quando l'assistenza intempestiva può portare a complicazioni, perché provoca grave intossicazione del corpo.

Spesso il proprietario è da biasimare per l'avvelenamento del cane. Può:

  • sbagliato a conservare il cibo;
  • lasciare in una posizione preminente le medicine e lavare la chimica;
  • non notare che l'animale raccoglie cibo di origine sconosciuta dalla terra;
  • dare troppi prodotti a base di carne senza trippa (provoca intossicazione da proteine).

Il più delle volte, il cane viene avvelenato per colpa del proprietario.

E anche l'intossicazione porta morsi di serpenti, insetti. Fumi velenosi in una stanza non ventilata causano anche intossicazione.

Principali sintomi di avvelenamento

Quando avvelena il cane diventa apatico e perde appetito.

La sintomatologia dipende dal metodo di avvelenamento: cibo o non cibo.

In ogni caso, la malattia può manifestarsi in modo molto diverso, spesso i sintomi sono simili a quelli di una malattia infettiva. La principale differenza nella manifestazione di metodi alimentari e non alimentari è la gravità dei sintomi e il rischio di complicanze. In altri casi, i sintomi sono simili:

  • apatia e perdita di appetito;
  • sete intensa che dura a lungo;
  • coordinamento alterato dei movimenti;
  • respirazione irregolare, intermittente;
  • diarrea;
  • vomito (il principale segno di intossicazione alimentare);
  • gravi crampi che possono paralizzare il cane (tipico dei metodi non alimentari);
  • sanguinamento quando vengono ingeriti prodotti chimici;
  • odore acuto dalla bocca.

I primi segni di avvelenamento compaiono dopo 2-3 ore. Se si mostra l'animale in tempo al veterinario, il rischio di conseguenze spiacevoli sarà ridotto al minimo.

Segni di intossicazione da proteine

I cani hanno la calvizie durante l'intossicazione da proteine.

A volte la causa di un sovradosaggio di tossine può essere la dieta sbagliata.

Un proprietario premuroso a causa della sua ignoranza dà all'animale molti prodotti a base di carne contenenti grandi quantità di proteine. Ricorda che la carne giusta per un cane è un'anguilla che contiene molti carboidrati di cui l'animale ha bisogno.

Un tale approccio alla nutrizione porterà facilmente all'intossicazione da proteine. Aiutare il tuo animale domestico sarà facile. Se il tempo di prestare attenzione ai seguenti sintomi:

  • l'urina cambia colore e ottiene un odore sgradevole;
  • la lana perde luminosità e diventa ruvida;
  • il cane può andare calvo localmente. Principalmente sulla coda, ma a volte si estende fino alla cresta e al muso;
  • desquamazione della pelle, particolarmente evidente durante la pettinatura;
  • l'aumento di peso rallenta.

Segni di avvelenamento da proteine ​​compaiono dopo poche settimane. Le proteine ​​hanno proprietà cumulative, quindi i sintomi non sono immediatamente visibili. Fondamentalmente, non danno al cane un serio disagio.

Avvelenamento con veleno per topi: sintomi comuni e principali antidoti

Il veleno per topi è il nome collettivo di tutti i veleni destinati allo sterminio dei roditori.

Per avvelenare il cane può catturare un roditore infetto.

Un animale può essere avvelenato in due modi.

  1. Nel primo caso, l'infezione da tossine può verificarsi se il cane ha mangiato del veleno, che volevano avvelenare i roditori.
  2. Nel secondo caso, il veleno può colpire l'animale se ha mangiato il roditore avvelenato da questo veleno.

Il veleno per topi agisce sul corpo del cane come segue: le sostanze tossiche contenute nel veleno entrano nel tratto gastrointestinale dell'animale, dal quale penetrano nel sangue. Di conseguenza, il sangue perde la sua capacità di coagulare.

Sintomi comuni

I primi sintomi di danno da veleno per topi possono essere osservati in 3-4 giorni. Il più delle volte si tratta di febbre, vomito, malessere generale. Il cane perde attività e si rifiuta di mangiare. In caso di avvelenamento con rodenticidi (uno dei tipi di tossine), c'è sanguinamento dal naso e dalle gengive, difficoltà di respirazione.

Avvelenando con veleno per topi, il cane inizierà ad aumentare la temperatura.

Se il grado di sostanze tossiche è più grave, i sintomi si aggravano: sanguinamento eccessivo si verifica con vomito, diarrea e tosse. Il cane avverte un dolore allo stomaco. In questo caso, devi mostrare immediatamente il tuo animale a uno specialista competente.

Quando si attacca il corpo con fosfuro di zinco, il cane può perdere conoscenza e provare convulsioni. Sarà tormentato dalla sete e dalla mancanza di respiro.

Trattamento e antidoti necessari

In questo caso, i sieri con proprietà antitossiche saranno appropriati. Sono anche usati in morsi di serpente e di insetto. Sono particolarmente efficaci nella fase iniziale della malattia.

Prima dell'arrivo del veterinario, dare al cane carbone attivo.

Prima dell'arrivo del veterinario, devi fornire in modo indipendente il primo soccorso al tuo animale domestico. Se sono trascorse meno di 4 ore da quando il veleno è entrato nel corpo, è necessario indurre il vomito (basta mettere un po 'di sale sulla base della lingua). Successivamente, somministrare un farmaco adsorbente (carbone attivo o altro). Quindi, fai un clistere (con una soluzione debole di permanganato di potassio) e dai al cane più acqua possibile.

Come trattare l'avvelenamento nei cani a casa

Ogni proprietario di cani conosce la probabilità di avvelenare il suo amato animale domestico. Questo può accadere per diverse ragioni. Il cane può essere avvelenato mangiando un prodotto di origine sconosciuta per una passeggiata. Spesso i cani soffrono per colpa del proprietario, che non rimuove i prodotti chimici domestici in tempo. A volte il colpevole è un vicino cattivo che non ama i cani. In ogni caso, se vengono trovati segni di avvelenamento, un veterinario dovrebbe essere chiamato immediatamente.

Se le sostanze nocive si depositano sulla pelle del cane, è necessario lavarle con acqua tiepida.

Nel frattempo, il medico va, è possibile a casa per alleviare le condizioni dell'animale domestico.

  • Se le sostanze velenose colpiscono la pelle, lavarle rapidamente con acqua calda e sapone. Nel caso in cui l'animale venga respirato con fumi nocivi, procurargli aria fresca. Se esposto al monossido di carbonio, sciacquare la bocca e gli occhi di un animale con una soluzione di soda al 3%. Per rimuovere sostanze nocive dal corpo deve essere dato carbone attivo o Enterosgel. Mezz'ora dopo aver assunto l'adsorbente, somministrare al cane una droga lassativa.
  • Ma dovresti anche lavare lo stomaco colpito, facendolo vomitare. Si prega di notare che questo non può essere fatto in tutti i casi. Se non si conosce la causa esatta dell'avvelenamento, non si dovrebbe eseguire tale procedura. Se l'animale domestico è avvelenato con prodotti petroliferi o acidi, la loro rimozione inversa dal corpo può portare a ustioni della laringe.

Il trattamento che il medico prescrive

Come sarà trattato dopo il primo soccorso fornito, lo specialista determinerà. Il medico prescrive diversi articoli per neutralizzare completamente le sostanze tossiche:

  1. Prendendo farmaci diuretici. Di solito prescritto furosemide.
  2. Se è noto esattamente quale veleno abbia avvelenato l'animale, viene prescritto un antidoto.
  3. Applicare l'iniezione con una soluzione di sale o glucosio.
  4. Metti un contagocce: glucosio, Trisol, ecc.

La furosemide è una droga diuretica.

Assicurati di prescrivere una dieta rigorosa. Il primo giorno, il cibo è controindicato. Quindi è possibile inserire gradualmente il brodo di carne con il riso. I latticini per il periodo di trattamento sono severamente vietati.

Misure necessarie per prevenire l'avvelenamento

È sempre meglio prevenire le malattie che curare.

  • Per ridurre il rischio di possibili avvelenamenti, è necessario abituare il cane all'ordine: mangiare solo dalla sua ciotola, non raccogliere cibo da terra, non prendere il cibo dalle mani degli altri senza il permesso del proprietario.
  • Durante il bagno non usare prodotti chimici domestici. È meglio comprare uno strumento speciale per i cani da bagno. È molto importante nascondere tutte le medicine lontano dall'animale. Tieni traccia della durata di conservazione del mangime e della sua corretta conservazione. Cammina nella zona pulita, lontano dai detriti. Il cibo dovrebbe essere equilibrato, contenere l'intera gamma di vitamine e minerali essenziali.

Per prevenire l'avvelenamento, dovresti insegnare al cane a non mangiare cibo da terra.

Nessuno è immune da varie malattie. Tutti sono malati: sia persone che animali. Avvelenare un animale domestico è sempre spiacevole. È importante ricordare: siamo responsabili di coloro che sono stati domati, quindi fai attenzione al tuo animale domestico. Quindi il rischio di incontrare una spiacevole malattia sarà più basso. Prenditi cura dei tuoi animali domestici.

Come trattare un cane con avvelenamento

Un cane può avvelenarsi per caso, e può essere avvelenato da un vicino cattivo, che è infastidito dal suo forte abbaiare. In ogni caso, per un amorevole proprietario, questo è un vero dolore.

Come aiutare il tuo animale domestico se è stato avvelenato? Ne parleremo qui sotto.

Cause di avvelenamento del cane

I cani sono poco schizzinosi sul cibo, li rodono, afferrano tutto ciò che gettano al volo, così possono essere avvelenati da varie sostanze. Di importanza pratica è la separazione del veleno, a seconda del modo in cui entra nel corpo di un animale. Pertanto, le seguenti cause di avvelenamento sono più probabili.

  1. I cani mangiano la sostanza velenosa, entra nello stomaco e nell'intestino e da lì viene assorbito nel sangue. Cause: l'animale ha mangiato un prodotto alimentare avvelenato, veleno per i topi, avvelenamento intenzionale con "cacciatori di cani", uso improprio di droghe da parte dell'ospite (ad esempio durante la sverminazione).
  2. Meno comunemente, la causa dell'avvelenamento è costituita dai farmaci del kit di pronto soccorso domestico, prodotti chimici domestici, alcool, prodotti petroliferi, piante velenose, pesticidi residui, agenti antigelo.
  3. Inalazione avvelenamento da gas. Monossido di carbonio quando spedito in un corpo chiuso, un paio di benzina e cherosene.
  4. L'effetto di contatto del veleno, cioè, viene assorbito attraverso la pelle. Incluso in questo gruppo sono l'uso improprio di droghe delle pulci e avvelenamento da petrolio.

I primi segni di avvelenamento nei cani possono essere simili alle manifestazioni di malattie infettive. Soprattutto i proprietari spesso confondono l'avvelenamento e lo stadio iniziale dell'enterite virale. In questa malattia, anche il vomito e il rifiuto dell'alimentazione sono caratteristici. Il proprietario presume che il cane sia malato e quindi non mangia nulla. Cosa fare, perché in questo caso la maggior parte delle misure di primo soccorso peggiorerà solo la situazione? L'enterite virale è caratterizzata da vomito bianco e schiumoso, che aumenta con lo sviluppo dei sintomi. Quando l'avvelenamento è spesso presente segni di danno al sistema nervoso.

Quali sono i sintomi dei cani con avvelenamento?

I principali segni di avvelenamento nei cani includono:

  • vomito;
  • salivazione eccessiva;
  • diarrea;
  • tenerezza addominale;
  • debolezza muscolare, disturbi dell'andatura, contrazioni involontarie;
  • convulsioni o paralisi;
  • perdita di coscienza, coma;
  • cambiamento della frequenza cardiaca e / o della respirazione;
  • sotto l'influenza di alcuni veleni, si nota la dilatazione della pupilla, forse l'insorgenza della cecità.

Pronto soccorso per cani avvelenati

In ogni caso, è necessario contattare il veterinario. Molti veleni possono essere ritardati in natura. Ma prima dovresti dare il primo soccorso in caso di avvelenamento del cane.

  1. Rompere il contatto del cane con veleno.
  2. In caso di ingestione di una sostanza pericolosa per provocare il vomito: versare una soluzione calda di cloruro di sodio o bicarbonato di sodio (1 cucchiaio per ogni bicchiere d'acqua). O una soluzione al 3% di perossido di idrogeno diluito con acqua in un rapporto 1: 1, somministrare una dose di 1 cucchiaio per 3 kg di peso vivo.
  3. In caso di veleno sulla pelle, risciacquare con acqua tiepida e sapone per bambini.
  4. In caso di avvelenamento da gas, rimuovere l'animale all'aria aperta.
  5. Il monossido di carbonio è parzialmente neutralizzato con abbondante lavaggio delle mucose degli occhi e della bocca con una soluzione al 3% di bicarbonato di sodio.
  6. Chiama un veterinario o porta l'animale alla clinica. Inoltre, per telefono, è possibile ottenere una consulenza preliminare su come trattare l'avvelenamento in un cane, che può e non può essere fatto in un caso particolare.
  7. Mentre il medico è in viaggio, somministrare al cane uno degli adsorbenti per legare e rimuovere il veleno dall'intestino: carbone attivo a una velocità di 1-3 grammi per 1 kg di peso, Enterosgel, Polifepano, Enterosorb.
  8. Mezz'ora dopo l'assorbimento dell'adsorbente donano al cane un effetto lassativo e avvolgente.

Attenzione! Non provocare il vomito in caso di avvelenamento con prodotti petroliferi, alcali caustici e acidi. Poiché il passaggio inverso di queste sostanze tossiche attraverso l'esofago, può verificarsi un'ustione chimica.

Cosa dare a un cane con l'avvelenamento?

  • decotto di semi di lino;
  • pasta di amido liquido;
  • albume d'uovo (diluito con acqua 1: 1);
  • lassativi di sale (sale Glauber o Karlovy Vary);
  • lassativi oleosi (se non controindicati).

Si consiglia di mungere il latte solo se il cane è avvelenato da sali di metalli pesanti (piombo, mercurio). Altrimenti, può causare danni accelerando l'assorbimento di veleno dallo stomaco e dall'intestino.

Trattamento del cane per l'avvelenamento

Il trattamento dovrebbe nominare un veterinario. Quando un cane è avvelenato, i sintomi specifici sono importanti e quindi il trattamento può essere focalizzato in modo abbastanza ristretto. Nella clinica, se necessario, l'animale farà:

  • lavanda gastrica;
  • clisma di pulizia profonda;
  • introdurre un antidoto specifico - un antidoto;
  • diuretici prescritti per accelerare la rimozione del veleno dal sangue;
  • condurrà un trattamento sintomatico volto a mantenere la funzionalità epatica, l'attività cardiaca, il recupero della respirazione;
  • per gravi convulsioni, può essere necessario somministrare anticonvulsivanti e per le infezioni tossiche trasmesse per via alimentare è necessario un trattamento antibiotico.

Trattiamo il cane da soli

Cosa fare a casa, se il cane ha avvelenato hai conosciuto veleno?

L'automedicazione è giustificata solo se si è sicuri che l'animale sia stato esposto ai seguenti veleni.

  1. Isoniazide. Queste sono pillole per la tubercolosi, utilizzate dai cacciatori di cani per uccidere i cani. L'effetto del veleno si manifesta entro 30-60 minuti e può essere accompagnato da una violazione del coordinamento di movimenti, convulsioni. Il vomito potrebbe essere assente. Come trattare un cane con avvelenamento da isoniazide? Per neutralizzare il veleno, vengono somministrati per via endovenosa 30-50 ml di una soluzione all'1% di vitamina B6 (piridossina). Se non è possibile fare un'iniezione endovenosa, colite per via intramuscolare.
  2. Avvelenamento con veleno per topi sulla base di farmaci che violano la coagulazione del sangue. Il sintomo principale è la presenza di sangue non coagulato nel vomito, nelle feci, nel sangue dal naso e dalla bocca. Tale veleno agisce lentamente, da 1 a 10 giorni, di solito i segni compaiono 3-5 giorni dopo aver mangiato l'esca. Iniezione intramuscolare di vitamina K (Vikasol) in una dose di 1-2 ml per cane.
  3. Se l'acido o l'alcali vengono ingeriti nello stomaco, non indurre il vomito. Né si raccomanda di neutralizzare bevendo la soda o l'acido citrico. Lavare naso, bocca, lingua con abbondante acqua e versare 0,5-1 litro di liquido con l'assorbente nel cane. L'animale avrà bisogno di un lavaggio gastrico attraverso un tubo.
  4. In caso di avvelenamento da arsenico dalla bocca del cane, è possibile catturare l'odore di aglio. Dopo le prime misure di aiuto, si beve una miscela di ossido di magnesio e solfato di ossido di ferro. 500 grammi di ossido di magnesio e 100 grammi di ossido di ferro solfato vengono sciolti in 500 millilitri di acqua calda. Dare 50-100 millilitri ogni 15 minuti dopo i primi segni di avvelenamento, solo 2-4 volte.

Dopo ogni intossicazione alimentare, il cane viene tenuto per un giorno senza cibo, dando un sacco di drink. L'alimentazione inizia con piccole quantità di cibo, digeriamo il cibo:

  • ricotta;
  • un uovo;
  • fegato;
  • farina d'avena;
  • yogurt;
  • carne bollita a basso contenuto di grassi

Condurre anche la terapia di riabilitazione.

Ricorda che la prescrizione di farmaci deve essere veterinaria. Se non sei in grado di consegnare il cane dal veterinario, cerca di ottenere consigli telefonicamente, descrivendo nel dettaglio la situazione.

Come trattare un cane con avvelenamento

Un cane è praticamente un membro della famiglia. Pertanto, percepiamo i problemi dell'animale come nostri. Sfortunatamente, spesso soffrono di avvelenamento. In ogni caso, la tempestività dell'assistenza è importante.

Cause di avvelenamento

I cani sono animali curiosi, possiedono un acuto senso dell'olfatto, molto spesso trovano gli avanzi sulla strada. I cani mangiano avidamente cibo avariato.

L'avvelenamento può provocare un avvelenamento lasciato ad esca da ratti. I casi e l'avvelenamento intenzionale sono comuni.

Meno comunemente, l'avvelenamento si verifica a seguito di consumo di droghe, prodotti chimici domestici, sostanze chimiche utilizzate in agricoltura.

La tossina può anche attraversare la pelle. Ciò accade in violazione del dosaggio dei mezzi per adescare una pulce.

L'avvelenamento può essere causato da squilibri alimentari. Alcuni allevatori ritengono che più carne, meglio è, alimenti i prodotti a base di carne animale. In effetti, l'eccesso di carne può causare intossicazione da proteine.

Nella prima fase, i sintomi di avvelenamento assomigliano a segni di un'infezione virale.

I sintomi sono particolarmente simili all'enterite virale. Ma con questa malattia, appare il vomito schiumoso bianco, che non è presente in caso di avvelenamento. Inoltre, quando la malattia non è segno di danni al sistema nervoso.

Tutto l'avvelenamento può essere diviso in due tipi principali. Cibo - attraverso lo stomaco e tutto il resto. Può essere avvelenato attraverso la pelle, gli organi respiratori, a causa di morsi, ecc.

Sintomi di avvelenamento

  • salivazione;
  • leccate frequenti;
  • diarrea;
  • vomito;
  • debolezza generale;
  • affanno;
  • contrazioni muscolari;
  • camminata aggrovigliata;
  • schiuma dal naso;
  • convulsioni;
  • la paralisi;
  • a volte la cecità è possibile;
  • coma.

Nella maggior parte dei casi, iniziano ad apparire dopo 7-8 ore. Anche se, in alcuni casi, potrebbero comparire entro un paio d'ore.

Se la tossina ha attraversato lo stomaco, appaiono prima i segni dello stomaco. Il vomito e la diarrea appaiono, a volte con il sangue. Dopodiché c'è una lesione dell'apparato respiratorio, che si esprime nel respiro sibilante. In futuro, il sistema cardiovascolare soffre, la pressione aumenta, compare la tachicardia, ecc.

In alcuni casi, il sistema nervoso può soffrire. Ci sono tremori, andatura "ubriaca", apatia o eccitazione, perdita di coscienza, ecc.

Primo soccorso

È importante determinare la causa dell'avvelenamento. Se il contatto dell'animale con la sostanza continua, deve essere immediatamente interrotto.

Il prossimo passo è la pulizia dello stomaco, per questo dovresti indurre il vomito con una soluzione di soda o sale. Pertanto, è possibile rimuovere il veleno dal corpo se è ancora nello stomaco. Per questi scopi, è possibile utilizzare una soluzione acquosa a base di perossido di idrogeno. L'eccezione è costituita dai prodotti petroliferi. Qui il vomito non può essere permesso.

Dopo il contatto con la pelle, la sostanza viene lavata via con acqua. In caso di avvelenamento da vapori di sostanze, portare all'aria aperta. Se la causa è shock gas, le mucose vengono lavate con soluzione di soda. Se l'animale viene inalato con fumi di benzina, è necessario versare un paio di cucchiai di olio vegetale in bocca. Dopo 10 - 20 minuti, somministrare un lassativo.

Sintomi di avvelenamento nei cani: primo soccorso e trattamento

Gli amanti dei cani confermeranno che l'avvelenamento tra i loro animali domestici è un disturbo comune. E non è sempre il cane che fa male perché i tuoi vicini hanno piantato qualcosa su di lui. Accade anche che l'animale abbia afferrato qualcosa di non commestibile durante la passeggiata.

L'avvelenamento è molto pericoloso per la vita del tuo cane. Quindi, se non vuoi preoccuparti del tuo animale e spendere tempo e denaro per il suo trattamento, è meglio seguirlo.

Non voglio trattare il cane - guarda il tuo animale domestico

I cani non sono troppo esperti nel gusto del cibo, a differenza dei gatti. Mangiano quasi tutto ciò che viene loro dato. E anche amore per rosicchiare tutto ciò che vedono sulla loro strada. E si scopre che alcuni amanti dei cani stessi condannano il loro cane a sofferenze inutili.

  1. Questo vale per coloro che nutrono il loro cibo avariato di animali domestici. Molti credono che lo stomaco di un cane sia più forte di uno umano e possa digerire quasi tutto. Non è così. Non dare da mangiare al tuo amico a quattro zampe che cosa stai per gettare.
  2. Gli host disinfettano impropriamente disinfettanti e detergenti. Questo vale anche per le miscele progettate per trattare fiori e piante, nonché sostanze chimiche e tossiche.
  3. Spesso, avvelenando i cani e causando il dosaggio sbagliato dei farmaci, possono anche essere compresse anti-vermifughi.
  4. Non c'è bisogno di dare da mangiare al tuo animale domestico e alimentare una produzione dubbia, se non altro per salvare i loro soldi.
  5. Non puoi lasciare che il cane cammini senza supervisione. Se lasci andare il tuo animale a fare una passeggiata vicino al suo ingresso in città, c'è sempre la possibilità che mangi, ad esempio, un veleno per topi o "prova" il bidone della spazzatura. Al cottage, un animale domestico può gustare le verdure, che i residenti di un villaggio o villaggio trattano con prodotti chimici.

Tipi di avvelenamento

L'avvelenamento che si verifica nei cani è diviso solo in:

L'intossicazione alimentare è quando le tossine entrano nel corpo di un cane, cioè nel suo apparato digerente. Questo è un problema molto comune.

L'intossicazione non alimentare è quando sostanze nocive penetrano negli organi delle mucose, della pelle, della pelliccia e degli organi respiratori, oltre che dopo essere stati morsi da animali velenosi.

sintomi

L'avvelenamento nei cani può avvenire in modi diversi. Dipende da cosa ha causato la malattia. Ma ci sono anche segni comuni caratteristici di tutti i tipi di avvelenamento - vomito, diarrea e sbavando.

Altri sintomi comuni di avvelenamento in aggiunta a quanto sopra sono:

  • tremore e debolezza;
  • convulsioni;
  • eccitazione;
  • stato depresso;
  • la respirazione è osservata superficiale e rapida;
  • perdita di appetito.

Veleno per topi

Inoltre, se avvelenato dal veleno per topi, la diarrea e la salivazione possono essere con il sangue, anche la temperatura sale e le mucose del cane iniziano a svanire. L'animale inizia a gemere e puoi sentire che ha la tachicardia.

Avvelenamento da isoniazide

Se il cane è avvelenato con isoniazide, compaiono altri sintomi. La sua mente inizia a confondersi, barcolla, il suo orientamento è perso. L'animale comincia a correre a caso, la schiuma insanguinata esce dalla bocca, compare la depressione respiratoria, le convulsioni. Di conseguenza, può verificarsi coma.

Pronto soccorso per l'avvelenamento

Cosa si può fare a un amorevole proprietario che si preoccupa dello stato del suo animale domestico? È molto bello se c'è l'opportunità di capire cosa ha causato l'avvelenamento del tuo amico a quattro zampe.

Ma devi agire molto velocemente, in modo che il veleno non penetri in profondità nel corpo.

  1. La prima cosa da fare è rimuovere il veleno. Se si tratta di intossicazione alimentare, allora tutto deve essere fatto per indurre il vomito. Per fare questo, puoi dare al cane una soluzione salina (1 cucchiaio di cucchiai di sale per ogni bicchiere d'acqua) o una mezza tazza di olio vegetale.
  2. Quindi viene dato un assorbente all'animale malato: argilla bianca o carbone attivo. Lega e rimuove quelle sostanze tossiche che non vengono fuori con il vomito. Se è carbone attivo, il calcolo è il seguente: una compressa ogni 10 chilogrammi di peso del cane.
  3. Il prossimo passo è lassativo. Puoi dare paraffina liquida o solfato di magnesio.
  4. E infine, lavare l'intestino. Bene, se lo farà già il veterinario.

Nel caso in cui il cane sia stato morso da un insetto, viene applicato un impacco sull'area interessata, necessariamente freddo o ghiaccio. Se è un morso di un animale velenoso, come un serpente, allora tutto il veleno deve essere rimosso.

Se questi sono prodotti chimici e sono caduti sulla pelle dell'animale, dovrebbero essere lavati via con un'enorme quantità di acqua pulita. Se un cane inala vapori chimici, viene portato fuori o in una stanza ben ventilata. Anche cane dare olio vegetale nella quantità di 2 cucchiai. cucchiai e poi un lassativo.

Sai come insegnare al tuo cane il comando vocale? 5 modi efficaci di addestramento del cane.

Il tuo animale domestico ha iniziato a scrivere a casa? Comprovati modi per svezzarlo da una cattiva abitudine.

Un'altra malattia, manifestata da vomito e feci anormali, è l'elmintiasi. Sui segni di vermi nei cani, il nostro articolo lo dirà.

Trattamento animale

Se si tratta di intossicazione alimentare, come sopra menzionato, somministrare l'adsorbente dopo il vomito indotto. Non è necessariamente carbone attivo o caolino. Puoi anche far mangiare al bianco d'uovo un cane, bere latte o tè forte. Con farmaci - una soluzione di permanganato di potassio o magnesia. Quindi puoi usare la sonda o il clistere per lavare lo stomaco.

Tutti gli ulteriori trattamenti prescritti dal medico, in base alle condizioni del cane.

Se si sta avvelenando con veleno per topi, allora è anche necessario dare un adsorbente, ma non solo quando l'animale è inibito e pigro o già in stato comatoso e ha convulsioni. Gli adsorbenti possono essere forniti, oltre al carbone attivo, come:

Puoi anche lavare lo stomaco del cane prima dell'arrivo del veterinario. Per fare questo, prendi un clistere e acqua calda.

Già uno specialista nominerà un antidoto per l'animale, cioè la vitamina K1, K3 nel dosaggio giusto. Se il proprietario non ha tempo di aspettare, la dose approssimativa è la seguente: 5 mg / kg di preparazione K1 per grandi e 2,5 mg / kg per cani di piccola taglia. Viene somministrato una volta sotto la pelle o per via orale, ma non per via intramuscolare.

Il prossimo passo è una flebo con soluzioni di glucosio, Trisol e Ringer-Locke. Sono prescritti sia diuretici che ferro e cuore.

Se c'è una tale opportunità, è consigliabile prendere un campione del veleno con voi, quindi sarà un po 'più facile per il veterinario determinare gli antidoti e il dosaggio del medicinale.

Se la causa dell'avvelenamento è diventata isoniazide, dopo aver chiamato il vomito, è necessario eseguire quanto segue:

  • dare un adsorbente;
  • introdurre un antidoto - vitamina B6 (piridossina);
  • Corvalolo è anche prescritto - 30 gocce per un peso di 40 chilogrammi;
  • l'animale deve bere costantemente - può essere il latte che viene diluito con acqua.

Cosa nutrire durante il recupero?

Inizialmente, nel primo paio di giorni, il cane non può essere nutrito affatto - dovrebbe sedere su una dieta da fame. Animali domestici ammessi solo acqua. Una tale dieta andrà a beneficio dell'animale malato.

Inizia a dare da mangiare al cane in un semplice brodo di carne, dove puoi aggiungere gradualmente il riso. La dieta dovrebbe essere facilmente digeribile all'inizio. In nessun caso non dovrebbero dare prodotti contenenti latte.

Il veterinario in questo momento prescrive farmaci che supportano i reni e il fegato.

Come proteggere il tuo cane da avvelenamenti imprevisti

La cosa principale che un host può fare è impegnarsi nell'addestramento del suo animale domestico e allenarsi con lui in modo tale che è impossibile raccogliere cibo da terra, proprio come portarlo dalle mani di qualcun altro.

È necessario camminare costantemente con il cane e non mandarlo da sola nel cortile. È necessario monitorare il comportamento dell'animale. Se il cane non riesce a capire che nulla può essere raccolto da terra, allora è meglio farlo camminare in una museruola.

Dando da mangiare ha bisogno di cibo che abbia tutti i minerali e le vitamine di cui ha bisogno. Se l'animale riceve tutte le sostanze necessarie con il cibo, allora non sentirà la mancanza di qualcosa, e quindi, smetterà di perdere tutto da terra. Solo il proprietario può assicurarsi che l'animale abbia tutto ciò di cui ha bisogno nella dieta, e dipende solo da quanto cresce e cresce il tuo animale domestico.

Ti piace questo articolo? Iscriviti agli aggiornamenti del sito tramite RSS o segui gli aggiornamenti su Facebook, Google+ o Twitter.

Iscriviti agli aggiornamenti via e-mail:

Dillo ai tuoi amici nel tuo social network preferito su questo articolo usando i pulsanti nel pannello a sinistra. Grazie!

Per Saperne Di Più Sui Cani

A caccia piace: carattere, educazione, specie di razza

Alimentazione Gli husky sono cani da caccia che sono di grande aiuto nel lavoro dei cacciatori commerciali. Questa razza di cani ha un eccellente senso della caccia, grazie alla quale è attivamente utilizzata in diversi tipi di caccia in qualsiasi momento dell'anno.

Schnauzer miniatura: razza caratteristica

Alimentazione Schnauzer in miniatura sono considerati cani seri. Questi animali domestici sono leali, attenti, vigili, prudenti. Brave tsverg chiamato service dog, che è tra i dieci preferiti in tutto il mondo.

Caratteristiche del contenuto del pinscher nano

Alimentazione Un cucciolo del Miniature Pinscher è meglio acquistare da un allevatore specializzato nell'allevamento di questa razza. In questo caso, vi è una garanzia che il cucciolo sarà ben curato, sano e socializzato.